Boccherini Concerto per violoncello n. 9 in si bemolle maggiore, G.482

Concerto per violoncello n. 9 in Sib, G. 482 fu scritto alla fine degli anni Sessanta del Settecento. Violoncellista di talento, ha scritto 12 concerti per lo strumento. Il violoncellista tedesco Friedrich Grützmacher scelse questo per arrangiarlo in uno stile romantico nel 1895, e l'opera divenne nota in questa forma, sebbene abbia poca somiglianza con la scrittura originale: ci sono tagli in frammenti dei movimenti esterni, il secondo movimento è stato sostituito da quello del 7° Concerto per violoncello, G. 480, il materiale del 4° Concerto per violoncello, G. 477 è preso in prestito dal primo movimento e dal rondò -e utilizzato nei movimenti corrispondenti; compaiono gli arpeggi del 5° Concerto per violoncello, G. 478 in forma minore. Inoltre sono state scritte nuove cadenze. Jacqueline du Pré fece una famosa registrazione di questa versione del pezzo. Al giorno d'oggi, grazie al suo pieno utilizzo della gamma dello strumento, è considerato una pietra miliare nella letteratura studentesca di violoncello. L'opera originale di Boccherini sta cominciando a riemergere. Famosi violoncellisti hanno tutti effettuato registrazioni di questo lavoro a lungo messo in ombra. Al giorno d'oggi le due opere si distinguono per la loro origine: Original vs. arr. Grützmacher.
Annunci pubblicitari

Registrazioni

Cello Concerto No. 9 in B-flat major, G.482 I. Allegro moderato
EseguiPausa
Cello Concerto No. 9 in B-flat major, G.482 - II. Agagio non troppo
EseguiPausa
Cello Concerto No. 9 in B-flat major, G.482 - III. Rondo (Allegro)
EseguiPausa

Esempi


Domande

Non ci sono ancora Domande.