Beethoven Quartetto d'archi n. 14 in do diesis minore op. 131

Il Quartetto d'archi n. 14 in do♯ minore op. 131, di Ludwig van Beethoven fu completato nel 1826 (è in realtà il suo quindicesimo quartetto per ordine di composizione). Lungo circa 40 minuti, è composto da sette movimenti da suonare senza interruzione, come segue. Quest'opera, dedicata al barone Joseph von Stutterheim, era la preferita di Beethoven tra gli ultimi quartetti. Si dice che abbia commentato a un amico che avrebbe trovato "un nuovo modo di scrivere parti e, grazie a Dio, meno mancanza di immaginazione di prima". È l'ultima composta di un trio di grandi opere, scritte nell'ordine 132, 130 con il finale Große Fuge, 131. L'opera fu dedicata a von Stutterheim come gesto di gratitudine per aver portato suo nipote, Karl, nell'esercito. dopo un fallito tentativo di suicidio nel 1826. Si dice che ascoltando un'esecuzione di questo quartetto, Schubert osservò: "Dopo questo, cosa ci resta da scrivere?". Insieme all'op. 127, Robert Schumann chiamò questi quartetti "...la grandezza di cui nessuna parola può esprimere". Il quartetto op. 131 è stato descritto come un'impresa monumentale di integrazione e come una delle opere più sfuggenti di Beethoven. ampiamente dagli inizi della sua creazione, da Karl Holz, il secondo violinista del quartetto Schuppanzigh, a Richard Wagner, fino ai musicologi contemporanei di oggi.Il pezzo è stato incluso nella trama del film A Late Quartet del 2012.
Page # of #
Become a Patron!
Annunci pubblicitari

Spartiti Musicali

Registrazioni

Quartet 14
EseguiPausa

Esempi


Domande

Non ci sono ancora Domande.